• Il dolore, la rabbia, l'amore. Le quattro giornate di Napoli
Il dolore, la rabbia, l'amore. Le quattro giornate di Napoli

Il dolore, la rabbia, l'amore. Le quattro giornate di Napoli

Quello napoletano è uno strano popolo, un popolo che ha fatto della fatalità la sua filosofia di vita, capace di sopport are qualsiasi cosa, è come un guanto capace di adattarsi a qualsiasi mano, un calzino a qualsiasi piede. Tanto ha subìto e sopportato in silenzio, durante la seconda guerra mondiale. Fame, bombardamenti, morte. Fa parte della sua storia millenaria. Ma il napoletano è anche un popolo che quando si tira troppo la corda nei suoi confronti, quando la sua vita semplice e, in qualche modo, spensierata, nonostante tutto, viene colpita nella profonda dignità, violentata negli affetti, si ribella e reagisce. Questo avvenne nei giorni che vanno da 27 al 30 settembre 1943 rimaste nella storia come "Le Quattro Giornate di Napoli", durante le quali ci furono dolore, rabbia e anche amore. Vedi di più